Punto di incontro di chi segue Zerocalcare
Punto di incontro di chi segue Zerocalcare

Safe Inside: l’esperienza di Zerocalcare a Zuda Comics.

Nel 2007 DC Comics fonda Zuda Comics, un portale per pubblicare webcomic aperto anche e soprattutto agli autori emergenti. Questi devono inviare una proposta narrativa in 8 pagine , tra di loro lo staff ne sceglie dieci da pubblicare online e tramite il voto dei lettori ogni mese al migliore vieni offerto un contratto.

Uno dei vincitori è un italiano, allora agli inizi nel mondo delle pubblicazioni di massa ma che ora è uno dei più acclamati.

Zerocalcare propone un fumetto, Safe Inside, in cui inserisce temi e soggetti che erano comuni nei suoi lavori indipendenti, incorniciandoli nell’elemento di fantascienza horror reso famoso da Romero per la sua connotazione distopica.

 

“Dopo una epidemia zombie, la vita sulla terra si sviluppa dentro città fortezza che nessuno può lasciare. La repressione diventa routine, incontrastata da una società spaventosa. Un gruppo di punk osa sfidare l’autorità della città, determinato a dimostrare che lo Stato sfrutta la paura della gente.”

 

Purtroppo il successo dei singoli progetti non riesce a portare un interesse generale sul portale e così prematuramente e improvvisamente Zuda Comics nel 2010 chiude i battenti. Parte delle storie vengono riassorbite in un altro portale sempre sotto copyright DC mentre altri scompaiono nel nulla rilasciando gli autori da qualsiasi obbligo verso la DC.

Safe Inside viene così spezzato in 3 mini episodi (il primo fruibile gratuitamente qui) e trasferito su Comixology, una piattaforma a pagamento. Quindi lo sviluppo futuro del fumetto è lasciato all’andamento di mercato di un altro portale. Ovviamente un fumetto che si poteva leggere completamente gratis su un portale fino a poco prima diventato a pagamento senza aggiungere nulla non può riscuotere il successo tale da spingere la DC a proseguire l’iniziativa.

La storia di Safe Inside è ad oggi bloccata dai diritti DC, forse l’acquisto da un editore italiano potrebbe essere una soluzione per dare una conclusione al fumetto.

Rimane comunque un interessante passo nello sviluppo dell’autore che abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare per i suoi successivi lavori e vi invito quindi alla lettura. Nel suo essere acerbo Safe Inside nasconde interessanti idee e spunti che già danno l’idea dell’originalità e inventiva di un brillante artista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *